• Stampa

Era già nella leggenda ma ora una nuova classifica stilata da "Rolling Stone" lo certifica: Jimi Hendrix è stato il miglior chitarrista di tutti i tempi. Dietro di lui, nella top ten, ci sono giganti come Eric Clapton, Jimmy Page, Keith Richards e Pete Townshend. Una classifica che però dà anche da pensare: nessuno dei migliori dieci ha iniziato la carriera dopo gli anni 70: per qualcuno il rock forse si è fermato davvero lì...
A stilare le pagelline non sono stati giornalisti o critici, ma i maghi delle sei corde in circolazione, tanto chitarristi storici che quelli della nuova generazione. Proprio quella generazione che è stata ignorata dai votanti. Per trovare qualcuno dei "moderni", bisogna arrivare alla 40.ma posizione, dove c'è Tom Morello, chitarrista dei Rage Against The Machine, e comunque stiamo parlando di anni 90, ovvero due decenni fa.

 

Fermandoci alla top ten, dietro Hendrix ci sono mostri sacri come Eric Clapton, Keith Richards o Jeff Beck. Qualcuno si potrà stupire dell'assenza di Carlos Santana (soltanto 20.mo), soprattutto se messa a confronto con il nono posto di Duane Allman o il sesto di B.B. King, grande chitarrista blues ma anche unico tra i primi dieci a non essere un rocker. Ma qui si entra nel soggettivo.

Quello che su cui tutti concordano è che Jimi resta ineguagliato e nessuno come lui ha cambiato la storia del rock, tanto più che già in una classifica analoga del 2003 era stato indicato come numero uno. Il rock forse è morto negli anni 70, ma sicuramente Jimi Hendrix è il suo profeta.

[fonte: TGCom]

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Joomla SEF URLs by Artio