facebook-blacktwitter-blackyoutube-blackgoogle-plus-blacklivestream-transparentinstagram-transparentwhatsapp-black
ascoltalive
livetv-on

"Operata per un polipo, ho il sistema nervoso a pezzi. Il mio team non mi salvaguarda, mando a quel paese tante persone". Dopo la paura, per Giusy Ferreri è arrivato il momento dello sfogo. Pubblicato dalla stessa cantante sul suo profilo Facebook e ripreso da Mondoreality e da Tvblog. Una pubblicazione che ha fatto e farà molto discutere, visto che la cantante, dopo aver affondato il colpo nei confronti dei suoi collaboratori, ha fornito una versione più "light", senza attacchi frontali al team.


Nella lettera, comunque, la cantante scrive di essere finalmente in possesso di un accesso per poter parlare con i suoi fan attraverso Facebook, e racconta - a tratti in maniera un po' sgrammaticata - di essere stata lontana dalle scene a causa di un intervento alle corde vocali per rimuovere un polipo (il 28 settembre 2011).
L’intervento, rimasto nascosto al grande pubblico, è andato bene, ma la riabilitazione sarà ancora lunga e, per esempio, la scaletta prevista per il capodanno romano non è gestibile. E, probabilmente, Giusy non salirà proprio sul palco. La cantante ha quindi spiegato ai suoi fan di avere l’intenzione di utilizzare il social network per comunicare con loro. Senza però evitare un attacco diretto al suo staff.

I passaggi più importati della lettera di Giusy Ferreri
Il mio sistema nervoso è a pezzi anche perché in tre anni e mezzo mi rendo conto di avere un team alle spalle che porta avanti le proprie esigenze senza salvaguardare le mie. Pertanto questa situazione mi sta portando ad avere il coraggio di mandare affanculo tante persone che fingono il rispetto celandola con ipocrita educazione mentre io mi ritrovo ad essere l’impulsività fatta a persona con tanto di trasparenza e lealtà. La verità non mi ha mai fatto paura nella mia vita ed è anche quello per cui lotto e scrivo nei miei testi. Probabilmente questa reazione sarà causa anche di un’ulteriore mia assenza.

[fonte: TGCOM]

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Login Form