facebook-blacktwitter-blackyoutube-blackgoogle-plus-blacklivestream-transparentinstagram-transparentwhatsapp-black
ascoltalive
livetv-on

Finchè la barca va lasciala andare... (Va bene Claudio, ma qui la barca non va più!)
Al termine della 4 serata la Signora “MODA” scappa dal teatro Ariston a gambe levate, sfuggendo alla pur attentissima integerrima sorveglianza, la ritrovano Sabato Pomeriggio a pochissime ore dall'inizio della Finale seduta con le mani in mano sopra una panchina fredda del metrò ad aspettare quello delle 7.30 chiusa dentro al suo paltò (naturalmente di cachemire e con occhiali neri griffati Chanel) che piange disperata le lacrime di marzo.
Ormai è avanti, quelle di febbraio purtroppo le ha terminate da un pezzo!
 
favino sanremo2018Gran Finale! 
Il “dittatore artistico” richiama tutti all'ordine cercando di ripristinare il buon gusto.
Fornisce un chiaro invito scritto specificando il dress code in modo inequivocabile (o almeno così crede): “E' gradito l'abito scuro”.
La maggior parte degli artisti conoscendo benissimo le regole del bon ton, si adegua alla richiesta, et voilà... il funerale è servito!
Perlomeno anche se la barca non va più non andiamo giù (o almeno non fino in fondo).
Anche dal punto di vista del look abbiamo la classifica finale...
 
 
 
PIERFRANCESCO FAVINO è il vincitore assoluto di Sanremo 2018!
Se è vero che anche lui nel corso della manifestazione si è lasciato andare a qualche scivolone, nel complesso è sempre stato elegantissimo e qualunque cosa indossi ha uno charme e un' eleganza fuori dal comune.
Un vero mattatore, abbiamo trovato l'erede indiscusso del grandissimo Vittorio Gassman, la performance con cui apre la strada all'esibizione di Fiorella Mannoia (la classe non è acqua, chapeau Fiore da tutti i punti di vista!), gela sulle sedie gli spettatori dell'Ariston che al termine del monologo, con un nodo in gola si spelano le mani, l'Ariston esplode in un fragoroso applauso!
Pierfrancesco si immedesima totalmente nel personaggio, si commuove e ci commuove meritandosi a pieno titolo la collocazione tra i più grandi del cinema e del teatro italiano.
Sanremo rende omaggio al suo RE.
VOTO: 10 e LODE (ma è assolutamente riduttivo)
 
 
Secondo posto nemmeno a dirlo per CLAUDIO BAGLIONI, ma sulla riuscita di un Festival diretto da un “dittatore artistico” del suo calibro nessuno aveva dubbi.
Purtroppo Claudio viene trattenuto più del dovuto in conferenza stampa e non ha il tempo di passare in Hotel prima che inizino le danze, necessita baglioni mannoia sanremo2018urgente di una giacca e i negozi ormai sono ovviamente chiusi per dare la possibilità di far cantare Sanremo e tutta la Riviera davanti alla TV.
Che fare? Non è un Sabato qualunque, è un sabato italiano e che sabato!
Non ci si può presentare in camicia sul palco la sera della finale... 
Niente panico! Fabrizio Moro gentilissimo si offre di aiutarlo, prestandogli la giacca rossa!
La signora MODA costretta a rientrare in sala guarda disperata il capo della sicurezza esclamando “Io me andrei”!
Risposta: “Riproviamo un'altra volta non è detto e poi... non si sa mai!”
Claudio lascia la conduzione a Favino e Michelle, rientra in Hotel, restituisce strada facendo la giacca a Fabrizio e torna padrone del suo guardaoba anche perché deve accompagnare una splendida LAURA PAUSINI in duetto e non può certo sfigurare.
Il resto della serata è impeccabile.
VOTO 10, e 10 anche a Lauretta che vince il look della serata e che dimostra in mondovisione di avere una voce strepitosa anche con la faringite!
 
Al terzo posto si colloca indiscutibilmente MARIO BIONDI, cui ho chiesto di regalarmi la felpa luccicante della performance di venerdì, sfortunatamente dev'essere passata la moglie in Hotel, la felpa è scomparsa.
Mario comunque ha mantenuto per 3 serate su 4 un'eleganza senza tempo.
VOTO: 9
 
Anche la moglie di LUCA BARBAROSSA fa la sua comparsa a Sanremo, approfittando delle interviste e della conferenza stampa, svuota i bagagli del marito facendone sparire tutto il contenuto.
Rimangono solo il pigiama e un completo nuovo di zecca lasciato appositamente in bella vista sul letto.
Luca si arrende all'evidenza, capisce che non può esibirsi in pigiama, e anche se perplesso per la strana sparizione del bagaglio, indossa quanto trova sul letto e fa la sua bella figura.
Girl power! 
VOTO: 8
 
 
ermal moro sanremo2018Le mogli di ERMAL META e FABRIZIO MORO invece decidono per una giornata in spiaggia, in fondo sono a Sanremo perché non approfittarne?! Tanto è ormai assodato che i due siano senza speranza.
Ermal (ma hai letto i miei consigli per caso?!) cambia la T-shirt!
Al posto della maglietta della salute indossa come suggerito una t-shirt con scollo tondo, scura, e non arrotola le maniche della giacca (anche perché minacciato pesantemente dalle altre giacche che dal trolley gridano vendetta).
Ma Ermal ahinoi non è multitasking, assimila solo un concetto per volta... bene la t-shirt... no comment per il completo blu!
Anche Fabrizio cerca di assimilare i concetti base dell'eleganza, ma le cose da imparare a memoria sono troppe, o il testo della canzone o il manuale di sopravvivenza Sanremese.
Rinuncia ai jeans da adolescente a favore di un paio integro, t-shirt ok... ma... dopo aver prestato la giacca a Baglioni si rende conto di non averne portata un'altra.
Con un  po' di fantasia chiede aiuto alla nonna che prontamente gli confeziona un capo vintage con i resti della tappezzeria anni '50 della pensione Miramare che nel frattempo sta rinnovando le sale.
Fabrizio abbi pietà perché lo fai?!
Hanno vinto la serata, VOTO 6 politico e non se ne parli più.
 
STASH riceve da mamma la paghetta e corre a comprare una giacca nuova, noi apprezziamo l'impegno!
STATO SOCIALE invece sono già pronti per la gita domenicale con il pullman del circolo della bocciofila quando scoprono di essere sul podio.
Non hanno di che cambiarsi... rimediano con la simpatia.
Clamoroso al Cibali RED CANZIAN si candida ufficialmente alle elezioni del 4 Marzo per il Ministero delle Politiche Economiche, il programma elettorale contro gli sprechi prevede di presentarsi per ben 5 giorni con la stessa t-shirt glitterata rubata di nascosto all'armadio della figlia!
 
 bolgioni unziker sanremo2018 kolors sanremo2018  laura pausini sanremo2018 
Economo anche ROBY FACCHINETTI che attinge spudoratamente al guardaroba dei Pooh dei tempi d'oro.
Io dopo questa sera vorrei urlare, soffocare il cielo, sbattere la testa mille volte contro il muro, ma alla fine prevale il politically correct, e andiamo di 6 politico per tutti gli altri.
 
QUOTE ROSA
Torno a chiedermi come mai in un festival dedicato al rispetto della Donna, le donne presenti sul palco si contino sulle dita di una mano...
Non si contano invece gli scivoloni anche nel cattivo gusto!
La sveglia birichina purtroppo non sempre suona in tempo e cercando di far presto che sono le 8 e se non ci si muove si fa tardi lo stesso, alcuni risultati ogni volta sfiorano il dramma.
 
mannoia sanremo2018PRIMO POSTO assoluto per ORNELLA VANONI che anche se con poca fantasia (utilizza lo stesso modello in colori diversi per tutta la Kermesse) ci dimostra con forza che bella non è tutto, meglio affascinante, e lei anche a 83 anni fascino, stile e classe dimostra di averne ancora da vendere.
VOTO: 10
 
SECONDO POSTO per NINA ZILLI cui perdoniamo in un impeto di buonismo imperversante il look terribile di ieri sera. 
Che fretta c'era? Maledetta Primavera!
VOTO: 8,5
 
Il TERZO POSTO alla fine lo regaliamo a MICHELLE premiando più Re Giorgio e i look meravigliosi della prima serata che tutto il resto.
La Hunziker è simpatica, si impapera più volte durante la manifestazione ma riesce a venirne fuori con ironia e stile, gestisce ogni situazione anche i piccoli incidenti di percorso durante le esibizioni con una battuta e un sorriso, il terzo posto è meritato.
 
ANNALISA prima dell'ultima serata si fa un'overdose di cartoni animati e film della Disney, al punto che le viene un'idea geniale, ispirarsi per il proprio outfit a Mary Poppins, il vestito da suffraggetta rubato al guardaroba di Winifred Banks si aggiudica senza dubbio il premio del look peggiore della serata sconfiggendo in una volata finale degna del miglior Gino Bartali persino Sabrina Impacciatore.
#Supercalifragilistichespiralidoso quanto 'sto vestito può sembrare spaventoso!
 
 
SABRINA IMPACCIATORE ci ha deliziato per tutte e 5 le serate con look da Casalinga Disperata, mandando in pensione definitivamente Longoria & C.
L'abito della finale creato appositamente per lei da Rossella O'Hara (caduta dalle scale inclusa) era la chicca comica che mancava al gran finale!
Wanda Osiris ringrazia, anche quest'anno nessuna riesce a scalzarla dal podio di miglior discesa dalle scale della storia dello spettacolo italiano.
 
NOEMI sceglie invece un abito firmato Eva Kant e il delitto è servito.
Per fortuna ci risparmia la ciabattina tacco 12 nera con pon pon in marabù tanto cara alla mitica Eva, perché diciamocelo chiaro, certe licenze poetiche non sono per tutte.
 
vincitori sanremo2018
Sanremo 2018 va definitivamente in archivo e Io... speriamo che me la cavo, perché davvero quattro anni sono lunghi da passare in galera, anche se con la solidarietà della stampa intera!
 
 
 
Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
The Betst bookmaker bet365 Review
How to register at bookamkersHere

Login Form