facebook-blacktwitter-blackyoutube-blackgoogle-plus-blacklivestream-transparentinstagram-transparentwhatsapp-black
ascoltalive
livetv-on

cristina campo 1Carissimi amici di Ophelia’s friends on air, anche la prossima puntata sarà ricca di magiche emozioni. La nostra Paola Bianchi ci introdurrà nel mondo del thriller con un capolavoro di Stephen King, “Misery”, il cui protagonista è Paul Sheldon, un celebre scrittore, che viene sequestrato in una casa isolata del Colorado da una sua fanatica ammiratrice. Affetta da gravi turbe psichiche, la donna non gli perdona di aver “eliminato” Misery, il suo personaggio preferito, e gli impone, tra terribili sevizie, di “resuscitarla” in un nuovo romanzo. Paul non ha scelta, pur rendendosi conto che in certi casi la salvezza puo’ essere peggio della morte...
Nella seconda parte ci proietteremo nella dimensione metafisica filosofica con il nostro Pierfranco Bruni il quale ci parlerà di Cristina Campo, una straordinaria letterata bolognese, poetessa scrittrice del primo Novecento, magistrale interprete della parola scritta. Pierfranco Bruni ne metterà in evidenza la spiritualità metafisica parlandoci dei suoi rapporti con il filosofo Elémire Zolla, profondo conoscitore di dottrine esoteriche, il quale la attraverso gli occhi di emmaguidò lungo un percorso in cui il concetto di magia e alchimia si andò a fondere a una visione sciamana. Un incontro determinante che la porterà a vivere la letteratura come “condizione di una esistenza”. Attenta e coraggiosa intellettuale, Cristina Campo prese parte alla dialettica seguita al Concilio Vaticano II nei confronti del quale manifestò il suo personale dissenso, rinvenendo nell’Antico Testamento i concetti di una profonda ortodossia. Rilevanti riflessioni che confluiranno nel suo straordinario testo: “Storia di una città di rame”. Di fondamentale importanza fu il rapporto con Corrado Alvaro, al quale Cristina Campo era profondamente legata. Un legame che andò oltre il sentimento d’amore e che trovò in una metafisica dell’anima e nella sublimazione spirituale la sua massima espressione. Fu Cristina Campo a tenergli la mano nell’ultimo istante di vita e a ricordargli la sua famosa frase: “La favola della vita mi interessa più della vita stessa”. Espressione esistenziale che suggellò l’indefinibile passaggio tra il terreno e l’ultraterreno.
L’ultima parte è dedicata a Emma, l’insegnante non vedente protagonista del romanzo di Stefania Romito “Attraverso gli occhi di Emma”. In questo nuovo episodio viene prospettata a Emma la possibilità di sottoporsi a un trapianto di cornea che potrà ridarle finalmente la vista. La donna è combattuta. Da un lato vorrebbe sottoporsi all’intervento, ma allo stesso tempo teme che anche questo ulteriore tentativo possa rivelarsi un ennesimo fallimento. Tutto ciò le procura una profonda inquietudine

Domenica alle 13 su Radio Punto #semplicementeovunque

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Login Form