facebook-blacktwitter-blackyoutube-blackgoogle-plus-blacklivestream-transparentinstagram-transparentwhatsapp-black
ascoltalive
livetv-on

sanremo 2018Era il 1951e la Riviera dei Fiori nella città di saremo ospitava per la prima la manifestazione canora che avrebbe reso celebre la cittadina ligure in tutto il mondo.
Vinceva una voce straordinaria, l'usignolo Nilla Pizzi con grazie dei fiori, un'elegante giovane cantante che dalla radio entrava con classe e garbo nelle case e nei cuori di tutt'Italia che il mattino seguente cantava e fischiettava per le strade questo celebre indimenticabile motivo.
Erano anni difficili, l'Italia usciva dalla guerra tutto era da ricostruire, bisognava ripartire dalle macerie morali e materiali che il paese voleva ripulire e lasciarsi alle spalle, c'era bisogno di bellezza, di eleganza, di sognare e sognare in grande.
In brevissimo tempo la manifestazione canora con i suoi meravigliosi fiori, gli abiti da sogno con cui gli artisti apparivano nei rotocalchi, le voci rassicuranti e forti che provenivano dalla radio divenne il volto di un paese che ricominciava e rivendicava il proprio posto tra i grandi d'Europa e del mondo.
2018 la manifestazione è sempre li, kermesse di una settimana dedicata a voci note ed emergenti del panorama musicale italiano, con i propri pregi e i propri difetti, con i fiori sempre meravigliosi della riviera e gli abiti a volte da sogno a volte discutibili perché alcuni anni hanno fatto parlare di più a causa di scandali, scandaletti e cattivo gusto che non per le canzoni e le voci.
Si ama o si odia, si guarda o si critica a prescindere, qualunque cosa si scelga di fare è impossibile non esserne attratti, nel bene o nel male Sanremo occuperà le nostre serate e le nostre conversazioni per una settimana, perché forse alla fine abbiamo davvero un bisogno enorme di tornare a sognare.


#perchesanremoesanremo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
The Betst bookmaker bet365 Review
How to register at bookamkersHere

Login Form