Radio Punto

#SemplicementeOvunque

Current track

Title

Artist


BUSTO A:: Festa della Giobia

Written by on January 28, 2010

Giovedì 28 gennaio si rinnova la secolare tradizione della Giöbia: nei cortili e nelle piazze della città si darà fuoco al fantoccio che con il passare del tempo ha assunto le fattezze dei protagonisti degli eventi più significativi dell’anno appena concluso. Come i bustocchi ben sanno, il rogo propiziatorio ha la funzione di liberare la città dai guai del passato, oltre a quella di bruciare l’inverno e di allontanare il buio, come nei più antichi riti popolari che propiziavano la rinascita della natura. In genere le famiglie erano solite sottolineare la festa del “dì scenèn” con una robusta cena in cui si proponevano i piatti tradizionali della cucina bustocca, il risoto cunt’ a lügàniga e la polenta e bruscìti.

 

Sulla scia del successo degli scorsi anni, il 28 gennaio l’Amministrazione Comunale inviterà i bustocchi a rinnovare la tradizione offrendo un fumante piatto di polenta e bruscitti in piazza San Giovanni: saranno distribuite circa quattromila porzioni che saranno accompagnate da un robusto vino rosso. Quest’anno l’Amministrazione proporrà ai cittadini che parteciperanno all’evento di versare un contributo a favore dei terremotati di Haiti e in particolare all’associazione Kay La – Amici di suor Marcella che supporta le iniziative della missionaria bustocca Marcella Catozza in quelle terre. La religiosa all’indomani del terremoto aveva incontrato il sindaco Farioli: durante la serata si svolgerà dunque la prima iniziativa concreta per dare una mano agli Haitiani. “E’importante che in occasione di questo momento conviviale si pensi anche a chi non ha più niente e si sostengano le iniziative della nostra concittadina” commenta il sindaco.
L’appuntamento, organizzato in collaborazione con il Distretto del commercio, è fissato verso le ore 19,30, subito dopo il falò delle varie Giöbie in programma nel parcheggio di via Einaudi alle ore 19.00.

A ricordo della serata l’Amministrazione Comunale distribuirà un pieghevole che riporta la storia della festa, le ricette tradizionali e l’elenco delle Giöbie dei falò ai quali si potrà assistere nelle piazze cittadine.
In piazza S. Maria saranno esposte le Giöbie realizzate dalla Famiglia Bustocca, dalla scuola dell’infanzia Bianca Garavaglia, dalla “Classe ‘47” e da “ul cuarantacenchi” (falò nel parcheggio di via Einaudi alle 19), oltre ai fantocci del CAI (falò in via Cassano Magnago alle 21) e di Comunità Giovanile (falò e festa con musica dialettale dal vivo e vin brulé alle ore 20 in vicolo Carpi).

La parrocchia Madonna Regina darà fuoco al suo fantoccio alle 20.00 all’angolo tra via Lonate e via P. Micca, mentre l’oratorio del Redentore esporrà la sua Giöbia davanti alla Chiesa SS. Redentore e la brucerà alle ore 19.00
Proprio per confermare la funzione propiziatoria della Giöbia, l’ASCOM propone anche per quest’anno un’iniziativa promozionale. I macellai aderenti all’associazione offriranno incentivi sui prodotti alimentari tipici della festa e del periodo invernale: acquistando mezzo chilo di bruiscitti, luganiga, bollito, spezzatino e trippa, se ne avrà in omaggio un etto.

 


Reader's opinions

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *



Continue reading